GOL CAMPANO EVENTI - PROSSIMAMENTE

IL PUNTO SETTIMANALE "Campania Felix" - Show dei record per il Napoli, segno X in cadetteria. Vince a sorpresa la Casertana, suicidio per Juve Stabia e Paganese

Prevale il segno X nel calcio campano. Le tre squadre impegnate in cadetteria portano a casa solo un punto, vittoria di spessore in massima serie, mentre, in terza ne sorride solo una.

In serie A, succede di tutto allo stadio “Dall’Ara” di Bologna: partenopei scatenati, Reina para un rigore a Destro, Callejon e Masina espulsi, triplette di Hamsik e Mertens ed infine sorpassata la Roma alle spalle della Juventus. Questi gli elementi chiave della vittoria schiacciante del Napoli contro gli emiliani, che per la prima volta nella sua storia rifila 7 gol in trasferta. Genio e follia, la squadra di Sarri è inarrestabile, un rullo compressore, una corazzata guidata dai suoi gioiellini verso un record storico. Dopo il mezzo passo falso della settimana scorsa con il Palermo, Hamisik e compagni hanno dimostrato che quello è stato solo un episodio isolato, mettendo in scena il festival del gol. Una girandola di emozioni e un Bologna sotto choc, che nulla ha potuto contro lo strapotere azzurro. Serata magica per il capitano e per il folletto belga, entrambi a fine gara con il pallone tra le mani per aver messo a segno il loro personale “hattrick”, coronamento di una prestazione eccelsa seguita nel mezzo dalla rete di Insigne. L’unico sigillo rossoblù porta la firma di Torosidis, il quale, non fa altro che accorciare le distanze perché in campo è asfissiante il predominio del team ospite che dilaga e annienta tutte le offensive avversarie, calando il sipario sull’1-7.

 

RISULTATI 23^ GIORNATA SERIE A

Milan

Sampdoria

0-1

Atalanta

Cagliari

2-0

Pescara

Lazio

2-6

Genoa

Sassuolo

0-1

Empoli

Torino

1-1

Chievo

Udinese

0-0

Palermo

Crotone

1-0

Juventus

Inter

1-0

Roma

Fiorentina

 

 

24^ GIORNATA SERIE A

Napoli

Genoa

 

Fiorentina

Udinese

 

Crotone

Roma

 

Palermo

Atalanta

 

Sassuolo

Chievo

 

Inter

Empoli

 

Torino

Pescara

 

Sampdoria

Bologna

 

Cagliari

Juventus

 

Lazio

Milan

 

 

 

CLASSIFICA SERIE A

Juventus

54

Napoli

48

Roma

47

Lazio

43

Inter

42

Atalanta

42

Fiorentina

37

Milan

37

Torino

32

Sampdoria

30

Chievo

29

Udinese

29

Bologna

27

Sassuolo

27

Cagliari

27

Genoa

25

Empoli

22

Palermo

14

Crotone

13

Pescara

9

 

In serie B, nel big match del “Bentegodi”, il Benevento non delude le aspettative facendosi valere anche in casa della capolista Verona. Gli stregoni vanno due volte avanti, con Cissè e Lucioni, ma sono sempre stati raggiunti dagli uomini di Pecchia grazie alle reti di Luppi e di Romulo dagli undici metri, terminando la gara in parità sul 2-2. Mostra tutto il suo talento e tutta la sua fisicità l’undici campano, premiato dal doppio vantaggio, ma sprecato dall’espulsione dell’autore della prima rete giallorossa e dall’ingenuità di Venuti. Infatti, dopo qualche scintilla di troppo con Bessa, l’arbitro sventola il cartellino rosso a Cissè con il tecnico Baroni furioso con la terna arbitrale. Però, Abisso spedisce fuori anche Pazzini che non aveva fatto altro che innervosire Cragno, ristabilendo la parità numerica. Però, a mettere la ciliegina sulla torta, ci pensa il terzino sinistro che stende al fotofinish Souprayen, regalando il penalty all’Hellas. Un punto che permette ai gialloblù di puntellare il primato a quota 45 e alla formazione di Baroni di raggiunge la Spal al terzo posto. Mugugni e fischi, invece, a Salerno con l’undici di Bollini che spreca l’inverosimile con Rosina e Improta, facendosi bloccare sullo 0-0 da uno scialbo Novara. La Salernitana in campo con un’inedita casacca grigia ci prova fino al 90’, ma le folate offensive granata sono poco convincenti, infrangendosi sul muro eretto Da Costa. Al termine del match, i fischi della “Curva Sud Siberiano” fanno da padrona per aver gettato alle ortiche un’ottima chance per incanalare il campionato verso un binario più sicuro. Nessun acuto e poche occasioni degne di nota nel posticipo serale del “Provinciale” tra il Trapani e l’Avellino. I lupi escono illesi dalla trasferta siciliana, guadagnando un punto prezioso che gli permette di allungare a cinque la cruciale striscia di risultati utili consecutivi, di agganciare Pisa e Latina al sestultimo posto e di tenere a debita distanza il fanalino di coda Trapani a -6 dai biancoverdi.

 

RISULTATI 24^ GIORNATA SERIE B

Cittadella

Pro Vercelli

0-0

Latina

Frosinone

0-1

Perugia

Brescia

3-2

Pisa

Virtus Entella

1-1

Spal

Ascoli

1-1

Spezia

Ternana

2-0

Bari

Vicenza

2-1

Carpi

Cesena

1-2

 

 

25^ GIORNATA SERIE B

Vicenza

Salernitana

 

Ascoli

Trapani

 

Avellino

Verona

 

Benevento

Latina

 

Brescia

Pisa

 

Cesena

Bari

 

Frosinone

Carpi

 

Novara

Cittadella

 

Pro Vercelli

Spezia

 

Virtus Entella

Spal

 

Ternana

Perugia

 

 

CLASSIFICA SERIE B

Verona

45

Frosinone

44

Spal

41

Benevento (-1)

40

Cittadella

38

Perugia

35

Virtus Entella

34

Spezia

34

Bari

33

Carpi

33

Novara

30

Ascoli

29

Salernitana

28

Cesena

27

Brescia

27

Vicenza

27

Latina

26

Pisa

26

Avellino

26

Pro Vercelli

25

Ternana

23

Trapani

20

 

 

In Lega PRO, il Siracusa rimonta e batte la Juve Stabia di mister Fontana per 3-2. Paponi prima su rigore poi sfruttando un’invenzione di Rosafio, aveva incanalato la gara verso lidi stabiesi, ma subito Scardina accorcia le distanze, poi Catania pareggia i conti, fino ad arrivare alla beffa siglata da Spinelli, il quale, completa l’opera con uno strepitoso tiro da fuori area, facendo esplodere il pubblico di casa. Doccia fredda per le vespe, che incassano il secondo ko consecutivo, allontanandosi dalla vetta. E’ crisi in casa gialloblù, con la vittoria che manca dal lontano 29 dicembre, quando Ripa e compagni si impose 2-1 in casa del Melfi. Adesso sono 6 i punti da recuperare sulla capolista Foggia, in attesa del posticipo tra Catania e Matera. Se la squadra di Auteri dovesse avere la meglio sui siciliani, andrebbe al comando a +8 sulla formazione termale. Sconfitta amara, anche per la Paganese, che perde per 1-2 lo scontro diretto contro il Catanzaro. Si complica il cammino degli azzurrostellati verso la salvezza, graduatoria che si accorcia inesorabilmente, con i play-out all’orizzonte. I ragazzi di Grassadonia hanno messo alle corde i calabresi fin quando c’è stata assoluta lucidità dopodiché buio totale. Zanini porta clamorosamente i suoi in vantaggio con un colpo di testa risposto dopo 24 minuti da Firenze che riequilibra i conti. Col passare del tempo, però, le energie di casa si esauriscono e gli ospiti ne approfittano con Icardi, il quale, fulmina con un tiro velenoso Liverani, chiudendo la contesa. Quinto risultato utile consecutivo, invece, per la Casertana. A sorpresa i falchetti mettono in ginocchio la corazzata Lecce, nonostante l’inferiorità numerica a causa del doppio giallo rimediato da Giorno per simulazione. A decidere l’incontro è Ciotola, abile a superare la retroguardia salentina per poi ipnotizzare Perucchini. Il gol dell’ex Ischia è l’emblema di una prestazione maiuscola da parte di tutta la squadra rossoblù che ha forgiato sul rettangolo verde le proprie qualità. Tre punti importanti nella corsa alla salvezza che consentono al team della Reggia di salire all’ottavo in classifica a quota 33.

 

RISULTATI 24^ GIORNATA LEGA PRO GIRONE C

Virtus Francavilla

Akragas

2-0

Vibonese

Cosenza

1-1

Reggina

Monopoli

0-0

Fondi

Melfi

2-1

Foggia

Messina

3-0

Fidelis Andria

Taranto

2-1

Catania

Matera

 

 

25^ GIORNATA LEGA PRO GIRONE C

Melfi

Fidelis Andria

 

Taranto

Foggia

 

Lecce

Siracusa

 

Messina

Catanzaro

 

Monopoli

Paganese

 

Casertana

Vibonese

 

Juve Stabia

Fondi

 

Akragas

Catania

 

Matera

Virtus Francavilla

 

Cosenza

Reggina

 

 

CLASSIFICA LEGA PRO GIRONE C

Foggia

50

Matera

49

Lecce

49

Juve Stabia

44

Virtus Francavilla

39

Cosenza

37

Fondi

34

Fidelis Andria

34

Casertana

33

Catania

32

Siracusa

32

Monopoli

29

Paganese

24

Messina

24

Reggina

22

Taranto

21

Catanzaro

21

Akragas

21

Melfi

17

Vibonese

16

 

SERENA DI CAPUA – Riproduzione riservata

 

Articoli correlati