GOL CAMPANO EVENTI - PROSSIMAMENTE

IL PUNTO SETTIMANALE "A, B, PRO" - Week end targato X in massima serie e in cadetteria. Successi solo per Juve Stabia e Casertana, crolla la Paganese

Giornata di campionato targata X per il calcio campano. In massima serie e in cadetteria pareggiano tutte, mentre in Lega Pro si festeggiano i tre punti e si mastica amaro per una cocente sconfitta.

 

In serie A, a Reggio Emilia il Napoli pareggia col Sassuolo e fallisce il sorpasso sulla Roma che lunedì gioca a Pescara. Stavolta per agguantare i tre punti non sono bastate le prodezze di Mertens, ventiduesimo gol in campionato, e di Milik, ritornato al gol dopo sette mesi, di contro il team di Di Francesco ha ritrovato il gol di Berardi ed ha interrotto la serie negative di 5 sconfitte consecutive al “Mapei Stadium”. Succede tutto nella ripresa: è il folletto belga a sbloccare il risultato propiziato da una leggera deviazione di Acerbi. Sette minuti dopo, l’errore di Hamsik regala il pari a Berardi. Immediata la reazione ospite con la traversa colpita da Mertens su punizione e il palo di Insigne, ma a sorpresa sono i neroverdi a portarsi avanti con Mazzitelli. I partenopei non ci stanno e nel finale firmano il 2-2 definitivo col il nuovo entrato Milik, non senza rimpianti per la squadra di Sarri.

 

 

RISULTATI 33^ GIORNATA SERIE A

Atalanta

Bologna

3-2

Fiorentina

Inter

5-4

Sassuolo

Napoli

2-2

Udinese

Cagliari

2-1

Sampdoria

Crotone

1-2

Milan

Empoli

1-2

Lazio

Palermo

6-2

Chievo

Torino

1-3

Juventus

Genoa

0-0

Pescara

Roma

0-0

 

 

CLASSIFICA SERIE A

Juventus

80

Roma

72

Napoli

71

Lazio

64

Atalanta

63

Milan

58

Inter

56

Fiorentina

55

Torino

48

Sampdoria

45

Udinese

43

Chievo

38

Cagliari

38

Sassuolo

36

Bologna

35

Genoa

30

Empoli

29

Crotone

24

Palermo

16

Pescara

14

 

 

34^ GIORNATA SERIE A

Venerdì 28 Aprile 20:45

Atalanta

Juventus

Sabato 29 Aprile 20:45

Torino

Sampdoria

Domenica 30 Aprile 12:30

Roma

Lazio

Domenica 30 Aprile 15:00

Genoa

Chievo

Palermo

Fiorentina

Crotone

Milan

Cagliari

Pescara

Empoli

Sassuolo

Bologna

Udinese

Domenica 30 Aprile 20:45

Inter

Napoli

 

 

In serie B, nel secondo anticipo della 37esima giornata, il Benevento non va oltre lo 0-0 contro il Vicenza. Strega poco brillante sotto porta, ma questa volta avrebbe meritato di vincere, invece, per la terza gara di fila rimane a secco. Ceravolo e compagni giocano una buona partita ma non vanno a segno, mostrando mancanza di cinismo in avanti così come imprecisione in fase di impostazione. C'è da dire che il direttore di gara non ha concesso due calci di rigore abbastanza netti, aumentando così le credenziali di una serata storta. Un punto che soddisfa solo i biancorossi guidati Torrente, all'esordio sulla panchina e chiamato per lottare fino in fondo per non retrocedere. Adesso i punti 38 mentre per i giallorossi 55. Anche l’Avellino si accontenta del pareggio al cospetto del Cesena. Un risultato che, però, fa felice entrambe le formazioni, le quali si avvicinano alla salvezza. Ardemagni regala il vantaggio ai lupi, Radunovic è imperfetto sulla conclusione di Laribi e il Cesena pareggia. Nella ripresa Paghera sfiora il vantaggio, poi rosso diretto ad Ardemagni (rischia di saltare il Benevento). Buono il carattere, ottimo il cinismo, buono l'equilibrio mostrato dall'undici biancoverde anche dopo l'ingenuità dell’attaccante nativo di Milano. Bidaoui si divora il 2-1, imitato da Di Roberto. Al “Partenio” finisce 1-1. Nonostante una prestazione tutt'altro che trascendentale, la Salernitana impatta al “Silvio Piola” contro il Vercelli, guadagnando un punto sulla zona play off che, complici le sconfitte di Carpi ed Entella, ha portato i granata ad una sola lunghezza di distanza dagli spareggi. Partita equilibrata e priva di grossi sussulti che ha visto i ragazzi di Bollini affacciarsi di rado dalle parti di Proevedel e rischiare di capitolare a nella ripresa sui due tentativi di Aramu, sventati ottimamente dal solito Gomis. Alla fine dei 90’ il pareggio appare sostanzialmente giusto. Ora i campani attendono il Bari tra tre giorni. I galletti sono in caduta libera, avendo perso tra le mura amiche contro il Verona.

 

 

RISULTATI 37^ GIORNATA SERIE B

Novara

Perugia

0-1

Benevento

Vicenza

0-0

Ascoli

Brescia

0-0

Avellino

Cesena

1-1

Bari

Verona

0-2

Cittadella

Carpi

4-1

Latina

Spal

1-2

Pro Vercelli

Salernitana

0-0

Spezia

Virtus Entella

2-0

Ternana

Frosinone

2-0

Trapani

Pisa

1-0

 

 

CLASSIFICA SERIE B

Spal

70

Verona

65

Frosinone

62

Cittadella

57

Perugia

56

Benevento (-1)

55

Spezia

54

Carpi

51

Virtus Entella

51

Salernitana

50

Novara

50

Bari

50

Pro Vercelli

46

Avellino (-3)

45

Cesena

43

Ascoli

41

Trapani

41

Brescia

39

Ternana

39

Vicenza

38

Pisa (-4)

32

Latina (-2)

31

 

 

38^ GIORNATA SERIE B

Lunedì 24 Aprile 20:30

Vicenza

Novara

Martedì 25 Aprile 12:30

Salernitana

Bari

Martedì 25 Aprile 15:00

Ascoli

Avellino

Brescia

Ternana

Frosinone

Spezia

Pisa

Pro Vercelli

Spal

Cittadella

Virtus Entella

Latina

Martedì 25 Aprile 18:00

Cesena

Benevento

Martedì 25 Aprile 20:30

Carpi

Ternana

Perugia

Verona

 

 

In Lega PRO, la Juve Stabia ritorna a sorridere, tra le mura amiche, dopo quattro mesi di astinenza. Finalmente il “Menti” non è più un tabù, con un gol per tempo le vespe volano di nuovo, battendo con il risultato di 2-1 la Fidelis Andria grazie ai sigilli di Kanoute e Ripa e consolidando la quarta posizione in classifica. Una papera di Russo rende il finale di gara incerto, un tiro velleitario di Curcio su calcio di punizione trova impreparato l’estremo difensore gialloblù, che si fa passare la sfera sotto il corpo riaprendo clamorosamente i giochi. Ma, l’amarezza dura poco lasciando spazio alla gioia immensa del popolo stabiese. Successo prezioso anche per la Casertana che cala un tris micidiale sul tavolo dei play-off. I falchetti con una prestazione volitiva ed importante, batte il Matera di Auteri e vedono vicino il traguardo. I rossoblù vanno subito sotto: Dammacco autore di una bella percussione beffa Ginestra, poi è l’undici di Tedesco a fare la voce grossa. Corado apre le danze su rigore, poi Rajcic insacca il vantaggio mentre Ciotola, abile a sfruttare una sponda di De Marco su cross di Orlando, chiude i giochi cancellando le tre sconfitte consecutive. Ko esterno, invece, per la Paganese che s’inchina al Siracusa. Decide una doppietta di Catania, sfruttando due clamorose ingenuità della retroguardia azzurrostellata. Squadra irriconoscibile, priva di idee e che non ha saputo giocare secondo i suoi canoni. Passo indietro degli uomini di Grassadonia che hanno incassato lo svantaggio dopo appena tre minuti e poi hanno faticato a rientrare in partita. Si torna a casa a mani vuote, ma nonostante ciò per i campani il settimo posto resta a due punti, vista la concomitante sconfitta della Virtus Francavilla.

 

 

RISULTATI 36^ GIORNATA LEGA PRO GIRONE C

Vibonese

Catanzaro

2-1

Juve Stabia

Fidelis Andria

2-1

Fondi

Foggia

2-2

Casertana

Matera

3-1

Lecce

Messina

0-1

Siracusa

Paganese

2-0

Reggina

Virtus Francavilla

3-2

Monopoli

Catania

3-0

Melfi

Taranto

1-0

Cosenza

Akragas

1-0

 

 

CLASSIFICA LEGA PRO GIRONE C

Foggia

81

Lecce

72

Matera

61

Juve Stabia

58

Siracusa

57

Cosenza

54

Virtus Francavilla

51

Paganese

49

Casertana

48

Fondi

46

Fidelis Andria

45

Catania

43

Messina

42

Reggina

41

Monopoli

40

Akragas

38

Catanzaro

35

Vibonese

35

Melfi

34

Taranto

30

 

 

37^ GIORNATA LEGA PRO GIRONE C

Domenica 30 Aprile 14:30

Catanzaro

Casertana

Messina

Cosenza

Virtus Francavilla

Fondi

Akragas

Juve Stabia

Paganese

Lecce

Foggia

Melfi

Matera

Monopoli

Fidelis Andria

Reggina

Catania

Siracusa

Taranto

Vibonese

 

 

SERENA DI CAPUA – Riproduzione riservata

Articoli correlati